Cellamare alza la voce: «I tamponi siano processati a Castellaneta»

Cronaca
visibility2882 - venerdì 06 novembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Alfredo Oscar Cellamare
Alfredo Oscar Cellamare © Vincenzo Barberio

Da questa mattina è ufficiale: entro il 20 novembre, una parte dell'ospedale San Pio di Castellaneta sarà destinata ai ricoveri di pazienti Covid (clicca qui per rileggere la notizia).

A tal proposito si è espresso l'assessore alle Politiche Sociali Alfredo Cellamare, che ha chiesto ai manager della Asl di Taranto che i tamponi vengano processati proprio nella città di Valentino:

«In questo modo - si legge in una nota dell’assessore -, i tempi di attesa dei risultati sarebbero velocissimi e si eviterebbero lunghe code di pazienti in attesa di ricovero».

Cellamare, inoltre, ha chiesto alla Asl un occhio di riguardo verso le donne in gravidanza, alle quali un esito più veloce del tampone, o quantomeno un test rapido, porterebbe benefici concreti.

Infine, Cellamare si è detto fiducioso che la proposta possa essere accolta, e che la gestione smetta di essere concentrata solo sul capoluogo Taranto: «È una richiesta - ha concluso - per la serenità dei pazienti e delle loro famiglie».