Basket, la vittoria dell'orgoglio: Mottola espugna Alberobello

Sport
visibility232 - lunedì 11 marzo 2019
di La Redazione
Più informazioni su
L'esultanza della New Sporting Mottola
L'esultanza della New Sporting Mottola © Web

La sconfitta casalinga con l' AP Monopoli ha visto gli errori mentali. I 38 minuti e mezzo di grande qualità contro l' Atletica Basket Putignano hanno visto i miglioramenti tecnici e il coraggio, ma dopo due sconfitte consecutive la New Sporting Mottola indossa l'abito vincente e si fa bella ancora una volta in trasferta.

Nella seconda giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione, la New Sporting Mottola vince con carattere, coraggio e orgoglio sul campo del Basket Alberobello al termine di una gara conquistata meritatamente anche se con qualche disattenzione di troppo.

Questa volta il match si apre proprio con uno sprint decisivo e importante degli uomini di coach Salerno. Il quintetto iniziale alto mette in mostra una circolazione di palla efficiente, transizioni ben eseguite e ritmo alto in entrambe le metà campo, mettendo in ginocchio prima la debole difesa a uomo dei padroni di casa e successivamente la difesa a zona ordinata dopo il primo break mottolese sul punteggio di 5-12.

Sponsale e Ricci danno man forte dal punto di vista realizzativo e l'ottima difesa di Caragnano e Romanazzi da il via ad un vero e proprio strappo nel punteggio, concluso dal gioco potenziale da 3 punti di Castellano che manda il punteggio sul 9-21 di fine primo quarto.

Al rientro in campo, Alberobello si riassesta dal black-out iniziale e con Camassa ritrova fiducia dalla media distanza. Il numero undici nero-verde assesta 6 punti consecutivi , lanciando così segnali di rimonta. Il "come back" della squadra di coach Simeone arriva prontamente anche grazie alle leve di Convertino e la New Sporting inizia a vedersi dilapidato il suo vantaggio anche grazie all'ottima difesa dei padroni di casa. Fate dunque 18-10 di parziale ospite e vantaggio accorciato a sole 4 lunghezze alla chiusura del primo tempo di gioco.

Dopo la pausa lunga, la New Sporting cambia atteggiamento in difesa. Coach Salerno ordina la difesa a zona, cercando di conquistare sempre più rimbalzi e ripartenze efficienti. I risultati sono discreti in attacco ma ottimi in difesa. Alberobello ritorna ad essere macchinoso e lento in attacco con i soli Camassa, Valentini e Convertino a creare qualche grattacapo di troppo agli ospiti. La New Sporting continua a trovare verve in attacco grazie all'aggressività di Iacobino e Salerno, alla freschezza di Caragnano e alla tenacia di Sponsale sotto le plance. Il distacco, infatti, si allunga ancora ed è +7 sul 36-43 dopo 30 minuti di gioco.

L'ultimo parziale di gioco però mette a dura prova la lucidità della compagine mottolese. Convertino prende per mano la squadra di coach Simeone e inizia un duello realizzativo con il solito Sponsale, accorciando il punteggio. L'Alberobello, infatti, spinto dal proprio pubblico ci crede e addirittura mette la testa avanti sul 46-45 a 4.50 dal termine.

La New Sporting non ha intenzione di mollare e con coraggio lotta su ogni pallone, stringe le maglie ancora una volta in difesa e approfittando di qualche errore dalla lunetta e di gestione degli ospiti, rimette il punteggio avanti grazie a Caragnano e Romanazzi fino al 48-49 a poco più di 40 secondi dal termine del match. È qui il primo dei due momenti clou che decidono il successo mottolese.

La New Sporting impara dagli errori dei match di Monopoli e Putignano, gestendo alla perfezione il possesso decisivo. La palla sullo scoccare del termine dei 24 secondi, arriva tra le mani di Romanazzi che dall'arco realizza la tripla del 52-48. I padroni di casa provano alla disperata un canestro dalla distanza con Camassa, ma Castellano con il suo ottavo rimbalzo del match e il conseguente fallo subito a 2 secondi dal termine ammazza definitivamente l'incontro.

Il viaggio dalla lunetta del numero 45 giallonero vale il 53-48 finale, che sancisce il successo meritato e conquistato con fatica e orgoglio dalla New Sporting Mottola. Quarta vittoria stagionale dunque per la squadra di Vincenzo Salerno e soci, la terza lontano dalle mura amiche, che riabbracceranno la New Sporting in occasione della prossima domenica 17 marzo.

Al Palazzetto dello Sport di Mottola, infatti, arriva proprio l'esame di maturità targato TDG Casatta Castellaneta, capolista del girone C del campionato di Prima divisione.

BASKET ALBEROBELLO: Baffa 1, Mele 3, Di Lorenzo, Camassa 12, Lippolis 2, Valentini 4, Convertino 16, Martucci 4, Niso 6, Milano. All. Simeone

NEW SPORTING MOTTOLA: Agrusti, Salerno (K) 4, Sponsale 16, Ricci 5, Romanazzi 6, Caragnano 11, Capozzi 4, Iacobino 4, Castellano 3, Leogrande

PARZIALI: 9-21, 27-31, 36-43

ARBITRI DELL'INCONTRO: Zuccarino Filippo e Giordano Ilaria