CastStory: La tradizione del presepe a Castellaneta

Aurelio Miccoli CastStory
visibility427 - ViviWebTv - giovedì 12 dicembre 2019
Presepe in mostra
Presepe in mostra © Aurelio Miccoli

Il presepe. Spesso ci fermiamo al primo livello, quello più esteriore, per una rappresentazione che desta sempre stupore e meraviglia, come ci ha ricordato recentemente anche il Papa il quale esorta a metterci spiritualmente in cammino attraverso “un esercizio di fantasia creativa, che impiega i materiali più disparati per dare vita a piccoli capolavori di bellezza. Si impara da bambini: quando papà e mamma, insieme ai nonni, trasmettono questa gioiosa abitudine, che racchiude in sé una ricca spiritualità popolare. Mi auguro che questa pratica non venga mai meno; anzi, spero che, là dove fosse caduta in disuso, possa essere riscoperta e rivitalizzata”. Belle parole ma soprattutto vere: anche io (come credo tutti voi) ho imparato da bambino.

E Castellaneta, come ogni anno, non dimentica attraverso le varie iniziative presepiali che suscitano sempre interesse. La mostra-concorso dei presepi a Palazzo Catalano che ogni anno suggerisce nuovi spunti grazie all’estro dei partecipanti sempre più bravi.

I presepi sono tutti belli e tutti interessanti anche quelli dei bambini delle nostre scuole. Da vedere.

La composizione più singolare? Una che insolitamente privilegia l’ambiente, raffigurando in grande scala il nostro paese arroccato sugli spalti ripidi della gravina. Una forte scenografia dove, ignorando la consueta rappresentazione della quotidianità dei popolani e dei pastori, compare soltanto l’azione della Natività intorno al segno della mangiatoia.

Bravi tutti, comunque.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti